Concorso “Riviera Etrusca” – La Storia

ll concorso nazionale di esecuzione musicale “Riviera Etrusca” è nato nel 2000 per volontà di tutte le amministrazioni comunali dei comprensorio della Val di Cornia mentre dal 2004 è stata concentrata interamente nella città di Piombino. La manifestazione gode del patrocinio e contributo del Comune di Piombino, dal 2005 ha il riconoscimento dell’amministrazione provinciale di Livorno, dal 2006 il Patrocinio della Regione Toscana e il contributo della Fondazione “Cassa di Risparmi” di Livorno.

Il concorso è diventato negli anni un riconosciuto e atteso appuntamento primaverile per giovani musicisti desiderosi di confrontarsi tra loro e avere opportunità per farsi conoscere, per studenti stranieri residenti nel nostro paese o frequentanti istituti pubblici e privati italiani e per docenti di fama internazionale.

In occasione della presentazione del primo progetto del Concorso l’Associazione culturale “Etruria Classica” si proponeva di raggiungere cinque obiettivi prioritari: oggi è possibile affermare con certezza che tali scopi sono stati tutti ampiamente centrati e che la manifestazione può contare su un riconoscimento a tutti i livelli; in particolare:

Importanza musicale nel territorio: rendere il territorio un luogo di convergenza dell’interesse musicale nazionale attraverso la presenza di qualificati didatti e concertisti italiani, di musicisti di fama internazionale e di giovani musicisti emergenti.

A presiedere le giurie del concorso sono stati chiamati nomi di livello internazionale e i vincitori assoluti delle varie edizioni del concorso figurano già in importanti cartelloni concertistici ed aziende italiane (Festival di Torre del Lago, Orchestra Regionale Toscana, Suonare News, ecc).

Pubblicità turistica del comprensorio della Val di Cornia: presentazione e valorizzazione del territorio attraverso l’azione pubblicitaria legata alla conoscenza del concorso.

I commissari, i concorrenti e i loro genitori hanno più volte sottolineato a noi organizzatori il grande interesse che ha suscitato in loro la scoperta di un territorio così ricco da un punto di vista storico, naturalistico e delle potenzialità turistiche; un interesse da meritare ulteriori visite e soggiorni al di fuori del momento concorsuale.

Sfruttamento delle risorse turistiche: utilizzo di strutture alberghiere, ristoranti, pizzerie, bar, ecc.

Nei 10 giorni di svolgimento dell’evento un numero di persone oscillante tra le 600 e le 700 unità (tra partecipanti ed accompagnatori) occupa ogni anno tutte le strutture del comprensorio.

Programmazioni concertistiche: possibilità di inserire i vincitori del concorso nelle programmazioni concertistiche dell’ amministrazione comunale e di enti privati

L’elevato livello artistico dei vincitori permette di presentare nelle programmazioni concertistiche i vincitori della manifestazione. Successi di pubblico e critica hanno accompagnato le esecuzioni di tutti i concorrenti vincitori di concerti premio, manifestazioni che li hanno visti protagonisti su tutto il territorio comunale ed in ogni periodo dell’anno.

Coinvolgimento scolastico e dei musicisti del territorio: pubblicità nelle locali scuole di musica e presso insegnanti privati.

La presenza di musicisti del territorio, soprattutto giovanissimi, è gradatamente salita negli anni e vari premi (anche primi premi assoluti) sono stati consegnati a studenti residenti nella nostra città. Per tutti l’esperienza ha rappresentato un momento di crescita e di consapevolezza del livello artistico presente nelle migliori scuole di musica italiane.